Tubi rinforzati

La passione è d'acciaio

Ridley Oval: ho fatto una pazzia!

with one comment

Come ogni storia che si rispetti, tutto comincia un po’ per caso.

Mercoledì pomeriggio andando al lavoro, incontro nei pressi del centro commerciale di Porta di Roma, un ragazzo in bici: è una fissa, una Ridley Nera davvero bella, cattiva, ovviamente brakeless.

Sul Fixedforum.it, vengo a scoprire che si tratta di una Ridley Oval 7D6.1, telaio da pista del 2012, in alluminio molto molto leggero, anche in una misura xxl come la mia.

E anche molto scontato. Su chainreactioncycles.com è in vendita l’ultimo telaio in misura 62 (62cm di piantone per 58.5cm di orizzontale) a euro (contro le 800 euro di partenza), spese di spedizione incluse, considerando un’ulteriore extra sconto del 10% per gli acquisti superiori ai 149 euro.

E’ la fine.

Dopo aver preso il Cinelli Gazzetta lo scorso anno mi è sempre rimasto il dubbio di aver sbagliato a non prendere un telaio in alluminio, un filo pentito di non aver preso il Vigorelli (anche se la misura piccola non mi invogliava) o il Mash (troppo costoso e forse troppo estremo per l’uso che ne faccio io).

Così il gioco è fatto: seleziono, prenoto e pago! Proprio ora che avevo cominciato a sfoltire il parco bici e pezzi di ricambio, dando via il telaio Fondriest Megachrome, ora mi ritrovo con un’altra bici da allestire, la mia seconda bici da pista!

Ma come montarla?

Due possibilità, o riciclo la componentistica che ora ho sul Gazzetta, scegliendo al limite la stessa (gruppo Miche Primato pista) oppure osare un montaggio con ruote Mavic Ellipse (come l’Oval in vendita su Subito.it a Torino, di cui allego la foto) e guarnitura Sram Omnium (anche se vedo già il mio portafoglio piangere).

ridley_oval_ellypse

Aspettando che il telaio arrivi a casa, nell’immediato serve un reggisella da 30.9mm (ne ho sempre avuto solo e soltanto da 27.2mm) e una serie sterzo integrata da 1 e 1/8 non fornita. La sella ovviamente sarà una SMP Glider mentre per la curva e l’attacco potrei tradire Cinelli scegliendo Ritchey!

In ogni caso, la nuova pazza avventura è cominciata!

Di seguito le specifiche con le misure e le geometrie:

Ridley Oval 7D4 Frameset 2012

Ridley_oval_sizechart

Defy the G-forces on the track with the Ridley Oval. This super stiff frame inspired by Belgian track racing gives quick acceleration and superior handling.

Oversized down tube for direct power transfer
Oversized fork blades provide excellent handling and acceleration
Track specific geometry for superior control and performance
Specification:

Headset Type/Size: Integrated Campag/1 1/8” (Not Included)
BB Shell Width: 68mm
Seatpost Ø: 31.6mm
Seat Clamp Ø: 34.9mm
Drop Out Width/Type: 120mm Horizontal
Frame Weight/Size: 1.86Kg – 62cm
Fork Weight: 0.67Kg

Aggiornamento 24 Febbraio 2014 – Your order has been shipped

Arrivata la mail di conferma! Il telaio è stato spedito. La scimmia galoppa più che mai, non vedo l’ora di pedalarlo e di montarlo. E tra le tante ipotesi che mi sono balenate nella mente in questi giorni, ha preso piede l’idea di montarci una forcella Columbus Tusk Air per poter montare un freno anteriore e utilizzarlo con sicurezza tutti i giorni.

Consigli? Suggerimenti?

Aggiornamento 4 Marzo 2014 – Cinelli per il Ridley Oval

In attesa dell’arrivo del telaio, spedito da chainreactioncycles.com il 25 Febbraio, comincia a prendere corpo il montaggio del Ridley Oval.

Sarà assemblato con

– Curva manubrio in alluminio nero Cinelli Pista (già in uso sul Cinelli Gazzetta, su cui andrò a montare il manubrio dritto preso la scorsa primavera da bbike),

– Attacco manubrio nero Cinelli Pista da 120mm (oppure per renderla meno estrema, un attacco manubrio Cinelli Vai da 120mm),

foto (72)

– Reggisella Cinelli Vai nero da 31.8mm (preso sulla baia ad un prezzo ridicolo e già arrivato.

– Ruote Miche Pistard, collaudatissime e sufficientemente robuste, con i soliti copertoncini Michelin Pro3Race.

Resta da decidere serie sterzo, guarnitura e colore del nastro manubrio.

Aggiornamento 18 Marzo 2014 – In attesa di montaggio

Tutto preso dall’upgrade del Cinelli Gazzetta, con il cambio della forcella in acciaio, in favore di una forcella Columbus Tusk Light in carbonio, e dagli allenamento per la MiTo2014 e per la G.F. Garibaldina, probabile esordio stagionale con numero dietro la schiena, ho un po’ accantonato il progetto Ridley Oval.

foto (76)

Accantonato ma non dimenticato, perchè entro l’estate lo voglio assolutamente montato! Qualche pezzo è stato già preso, per il momento però me lo godo nudo e crudo in salotto, quasi fosse un complemento d’arredo!

Annunci

Written by oltre360

21 febbraio 2014 a 12:51

Pubblicato su Cinelli, Ridley, Ruota fissa

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. la bici in vendita su subito a torino ora ce l’ho io 🙂

    diegocattaneo

    8 ottobre 2015 at 14:21


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ciclabili Tiburtina

progetti e azioni per una Tiburtina ciclabile

Kuro Task Force

Interficiens cancer de interrete

Revanche bicycles

Beautiful Italian, Simple English.

Riccardo Corbucci

Assessore alla scuola, al bilancio, alla trasparenza e alla partecipazione del III municipio di Roma

ilgrassosullemani

oggi c'è il sole, non cercare scuse

La vita oltre l'auto

Vivere felici e più ricchi senza possedere un'automobile

Prima o poi la smetto

Pedalando capisco cose e imparo a pedalare di più!

colnagobike

Colnago Unofficial Fan Blog

Urban Bike Messengers - il blog

Corrieri in bicicletta a Milano

Ciclisti Urbani

Il modo giusto di utilizzare la bicicletta in città

Ciclabile Nomentana

Un progetto di mobilità sostenibile che vogliamo veder realizzato

storie in bicicletta

autonomiapedali

bicicletteintitanio

Il titanio è per sempre

pony0emissioni.wordpress.com/

Consegne a zero emissioni

Vada in bici, cazzo!

Automobilisti indisciplinati diverranno ciclisti indisciplinati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: