Tubi rinforzati

La passione è d'acciaio

Pinarello Stelvio

with 4 comments

Pinarello Stelvio

Tutto è cominciato quest’estate dopo aver montato il nuovo gruppo Ultegra a 10v e rimontato le Mavic Ksyrium sulla Cannondale.

La domanda fu: e ora, cosa ci faccio con il vecchio gruppo e le vecchie ruote? A detta del meccanico il tutto non era malmesso e le opzioni erano due: o vendevo o mi tenevo il tutto per montarlo in futuro sulla Viner Pro Team, smontando il gruppo Campagnolo a 8v. Ma con il passare delle settimane, quasi sottotraccia, è nata l’idea di montare una nuova bici, da utilizzare esclusivamente come muletto invernale sulle dissestatissime strade della Marcigliana.

Per sfizio ho cominciato a osservare eBay e i soliti siti di annunci dell’usato con attenzione sempre crescente, sfiorando a Settembre un telaio Moser Leader AX in quel di Leonessa e a Ottobre, prima una Boeris Stratos con tubazioni Columbus SLX a Torino, poi un telaio Fondriest Mendel in quel di Padova, opzioni non concretizzatesi per pochissimo.

Ma ricordate il telaio Pinarello Stelvio (da urlo) che avevo postato sul blog il mese scorso? A fine Ottobre su subito.it compare il seguente annuncio:

annuncio_pinarello

“vendo bici corsa pinarello in acciaio taglia 59×62 comandi campagnolo chorus in buono stato euro 250,00 tratt”.

DSC00317

Incuriosito dalle dimensioni della bici (solo chi è alto sopra i 190 cm sa quanto sia difficile trovare telai grandi), contatto il tipo e mi faccio mandare qualche foto con qualche informazione in più.

La bici (completa) si trova a Cerveteri, non sembra messa malissimo, anche se le foto non sono chiarissime. Così concordo un appuntamento sull’Aurelia, ed ecco la sorpresa: una Pinarello Stelvio si presenta davanti a me in tutta la sua bellezza! Ed è davvero in buono stato, considerando che ha sicuramente più di 10/15 anni!

La misuro, la giro, la provo, la testo pedalandoci brevemente, ma la decisione è subito presa: a 230 euro me la porto via! E poi con quel passaggio cavi interno al tubo orizzontale è davvero elegante. Un salto da BBike al Pigneto per sentire il parere di Giacomo, pesarla (10.58 kg) e prendere appuntamento per le manutenzioni del caso, ed eccola “parcheggiata” in camera in attesa di trovargli posto a casa!

Al momento è montata così:

Telaio              Pinarello Stelvio in acciaio, tubazioni Pinarello Kens 18MCDV6

Forcella            in acciaio Pinarello Kens, filettata da 1 pollice

Cerchi              Mavic Reflex Sup Ub Control 36 fori

Mozzi               Campagnolo Chorus 36 fori

Raggi

Copertoncini      Vredestein Fiammante DuoComp da 23mm

Pedali               Campagnolo by Look

Guarnitura         Campagnolo Chorus, 39/53, pedivelle da 175 mm

Movimento Centrale Campagnolo Chorus, perno quadro, passo italiano

Catena             Campagnolo Chorus 8 velocità

Cassetta           Campagnolo Chorus 8 velocità, 13-23

Deragliatore       Campagnolo Chorus 8 velocità

Cambio             Campagnolo Chorus 8 velocità

Comandi            Campagnolo Chorus Carbon BB Sistem

Manubrio           ITM nero

Attaco manubrio ITM Eclypse 120 mm

Serie sterzo       Campagnolo Chorus per forcella filettata da 1 pollice

Freni                Campagnolo Chorus

Leve del freno    Campagnolo Chorus

Sella                San Marco Squadra

Cannotto reggisella    Selcof 54 nero 27.2x400mm

Colore               Giallo con scritte Blu

Taglia               61 cm (tubo piantone o verticale) per 59 cm (tubo superiore o orizzontale) centro/centro.

P.S.

Ovviamente partito da un punto “A” non sono arrivato dove volevo e il gruppo Shimano Ultegra a 9 velocità con le ruote Ambrosio è ancora qui in attesa di trovare una nuova destinazione!

Aggiornamento – 22 Novembre 2009

A due settimane dall’acquisto, la Pinarello Stelvio è ancora ferma ai box da Bbike.

Dopo aver fatto ingrassare i coni dei mozzi, ho sostituito la sella, montando provvisoriamente la Selle Italia C2 Trans Am presa a suo tempo per la Viner Pro Team; i copertoncini, montando una coppia di Michelin Lithion grigi presi in offerta da Decathlon Tor Vergata (che saranno prontamente sostituiti con una coppia di Michelin Pro3Race gialli e neri, presi nuovi ad un prezzaccio da un utente del bdc-forum); la pipa, montando una 3ttt Status davvero molto elegante (proveniente da una Basso Konos da Triathlon cannibalizzata l’anno scorso), il manubrio, un più largo ed economico, preso sempre da Decathlon Tor Vergata; e il nastro manubrio, Cork Ribbon giallo della Cinelli, presi sempre sul bdc-forum.

Prima del debutto “ufficiale”, resta ora da cambiare la catena e il pacco pignoni, mentre a medio termine è partita la ricerca per un reggisella Campagnolo (il top sarebbe montare un Record/Chorus in titanio ma mi accontenterei anche di un Centaur in alluminio) e a lunghissimo termine per una coppia di ruote a medio/alto profilo (tipo le Campagnolo Vento 16-HPW, che avrei anche trovato sulla baia, ma ad un prezzo proibitivo).

Aggiornamento – 25 Aprile 2010

Qualche modifica per la mia Pinarello Stelvio. Al momento ecco la versione definitiva, con il reggisella Campagnolo Record in alluminio, le ruote Campagnolo Zonda 16R (nuove nuove), i copertoncini Michelin Pro3Race Giallo neri e la sella SMP Glider, che monto anche sulla Cannondale.

Ci sarebbero poi anche dei pedali Campagnolo Chorus con relativi cinghiette e puntapiedi, ma al momento lascerò i più pratici spd.

Annunci

Written by oltre360

9 novembre 2009 a 12:47

Pubblicato su Campagnolo, Pinarello

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] Con l’arrivo della primavera ecco la versione definitiva (?) della Pinarello Stelvio.. […]

  2. […] le bici, non c’è più la Bianchi Sprint mentre è arrivata la Pinarello Stelvio, ma la mia specialissima c’è […]

  3. Ma!

    Ho trovato un bici esatto come la vostra! (E lo ritrovo da per tutto! Meno male, cosi aumento la possibilita che trova il commento.) Stessa misura, gruppo etc. bianca, pero. L`ho presa a Oslo per 120 euro(!), ma mancava le ruote e in norvegia di campagnolo ce poca roba in giro. Speciale, allora, che parto per Roma il prossimo weekend! Mi potrebbe raccomandare un posto per fare due chiacchere e portare a casa una cassetta a 9v? (Non fa male se hanno pure altre cose, farei bene con un po di shopping anche io!) Ho tre giorni prima che “dobbiamo” partire per Isola Del Giglio. Viaggio con moglie e figlie, allora, sarebbe stato bello se ci fosse qualcosa non troppo lontano dalla zona Pzza Navona.

    Spero che mi risponda!

    Carl “Collega Spillungone” Andreas

    Carl Andreas

    21 agosto 2011 at 20:15

  4. […] 13cm (da sostituire con uno più corto) neri marchiati Pinarello (che potrebbero venir utili per la Pinarello Stelvio che ho a Roma); Reggisella Byte da 27,2 cm. Pedali Campagnolo Chorus Pro fit […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Ciclabili Tiburtina

progetti e azioni per una Tiburtina ciclabile

Kuro Task Force

Interficiens cancer de interrete

Revanche bicycles

Beautiful Italian, Simple English.

Riccardo Corbucci

Assessore alla scuola, al bilancio, alla trasparenza e alla partecipazione del III municipio di Roma

ilgrassosullemani

oggi c'è il sole, non cercare scuse

La vita oltre l'auto

Vivere felici e più ricchi senza possedere un'automobile

Prima o poi la smetto

Pedalando capisco cose e imparo a pedalare di più!

colnagobike

Colnago Unofficial Fan Blog

Urban Bike Messengers - il blog

Corrieri in bicicletta a Milano

Ciclisti Urbani

Il modo giusto di utilizzare la bicicletta in città

Ciclabile Nomentana

Un progetto di mobilità sostenibile che vogliamo veder realizzato

storie in bicicletta

autonomiapedali

bicicletteintitanio

Il titanio è per sempre

pony0emissioni.wordpress.com/

Consegne a zero emissioni

Vada in bici, cazzo!

Automobilisti indisciplinati diverranno ciclisti indisciplinati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: